Dove operiamo

La nostra associazione è costituita a fini benefici per operare in Italia e all’estero,  ma la nostra opera si concentra in tre zone della Rep. Dem del Congo.  La zona di Kimwenza a 35 Km  dalla capitale, la zona di Budjala e di Lisala, regione dell’equatore nel nord-ovest della Repubblica Democratica del Congo e la zona di Zongo, al confine con la Rep. Centrafricana.

      

 

La zona di Kimwenza era quella nella quale passano le carovane degli schiavi, poi venduti sulla costa, e venivano trasportati fino a lì con le piroghe perché da Kinshasa al mare il fiume non era ( e non è ) navigabile. Lì abita una popolazione di ex schiavi mescolata ad una di recente immigrazione dai villaggi. Tutta indigente e per lo più prima di lavoro.

La  zona di Budjala e di Lisala si trova immersa nella foresta equatoriale, con piste di collegamento non asfaltate che diventano impraticabili durante la stagione delle piogge; con mezzi precari di spostamento lungo gli affluenti del fiume Congo, e un collegamento aereo con la capitale (Kinshasa a 2000 KM di distanza) che è stato interrotto sei anni or sono a causa della guerra civile. Si vive quindi in uno stato di isolamento, che rende quasi impossibile il commercio, facendo stagnare l’economia e portando al degrado le poche strutture che erano lì presenti. il nostro aiuto é partito da un gruppo di villaggi intorno al villaggio Mbeti.

La zona di Zongo di fronte a Bangui è quella nella quale collaboriamo con l’ospedale che abbiamo donato alle Suore di San Giuseppe di Genoni.  La popolazione risente della tensione politica anche della vicina Rep. Cenroafricana.